Inquinamento nelle città: un fenomeno in calo?

E’ uno dei problemi maggiori per chi vive nelle grandi città, uno di quelli che spesso fa venire in mente l’idea di lasciare tutto e andare a vivere in campagna. Stiamo parlando dell’inquinamento, compagno di vita di tutti i giorni per coloro che vivono in città come Milano, Torino, Roma o Napoli.

Ma non un compagno amichevole, non di certo uno di quelli cui battere una pacca sulla spalla. No, l’inquinamento è dannoso per il nostro organismo e, alla lunga, può fare davvero tanti danni.

E’ per questo motivo che sindaci di città e presidenti di province e regioni, ma anche i politici a livello nazionale ed internazionale, stanno cercando di trovare delle soluzioni concrete per abbattere l’inquinamento e dare a tutti un ambiente vivibile e sostenibile.

Prendiamo una città come Roma, ad esempio, in cui le principali fonti di inquinamento sono il traffico dei veicoli e il riscaldamento domestico (fonte romariasalute.it), ci sono dei giorni in cui è davvero impossibile respirare e in cui si farebbe meglio a stare a casa. Sono quei giorni in cui si può circolare a targhe alterne per cercare di tenere bassa la cappa di smog, che ora con l’estate, il caldo e le piogge che non arrivano, rischia di diventare ancora più pesante e difficile.

Lo stesso possiamo dire anche di città come Milano e Napoli, dove ci sono dei giorni in cui davvero si fa fatica.

Che cosa comporta l’inquinamento a livello eccessivo? Quali sono i rischi per la salute umana? Principalmente si parla di problematiche della pelle e della respirazione (infatti i casi di rinite allergica e di dermatite atopica sono in aumento) fino a ben più gravi problematiche tumorali dovute alle polveri sottili.

Come si può combattere l’inquinamento? E’ una domanda a cui è difficile dare risposta, ma sicuramente bisognerebbe spingere le persone ad usare meno la macchina e più i mezzi pubblici o soluzioni verdi come la bicicletta (che, tra l’altro, fa anche bene alla salute).

Purtroppo è una soluzione che deve essere trovata a livello politico, cosa non facile perché ci sono anche altre necessità di cui tenere conto, ma si spera che impegnandosi tutti, a livello mondiale, si riesca a ridurre il livello di inquinamento del globo nel suo complesso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *